.

Il Santuario del SS. Crocifisso di Siculiana

La chiesa del SS. Crocifisso, Matrice di Siculiana , è stata edificata dai Padri Carmelitani alla fine del XVI sec. d.C., su concessione del terreno da parte del Barone Blasco Isfar. Alla chiesa, già dedicata alla Madonna del Carmelo e a San Leonardo, fu poi annesso il Collegio di Maria. Grazie agli oboli del benemerito Don Vincenzo Alfani - notabile del borgo e suocero del Barone Stefano Agnello di Cefalù -, che donò 500.000 lire, e di tanti altri devoti, si poterono compiere i lavori di ampliamento e di decorazione della Chiesa. Iniziate nel 1750, le opere si conclusero nel 1813 con la realizzazione del transetto, della cupola, dell'abside, della sagrestia e dell'oratorio. In seguito anche Mons. Domenico Maria Lo Jacono si impegnò per l'arricchimento della Chiesa. Lavori di decorazione furono eseguiti sotto la guida degli arcipreti Minnella e Antona. Con gli arcipreti Cuva e Argento si fecero degli importantissimi lavori di restauro conservativo delle strutture murarie e degli interni. 
              Visualizza la raccolta fotografica di Siculiana On Line>>>

Un preziosissimo sarcofago ebraico del XV sec. d.C., oggi utilizzato come fonte battesimale, e otto formelle ritraenti scene dell'Antico Testamento sono custoditi all'interno della cappella del Battistero. La vasca reca degli stemmi reali spagnoli e un'epigrafe ebraica che recita: "Nell'anno 1475: Samuele, figlio di Rabbi Yôna Sib'ôn. Riposi in Paradiso".

 . Si tratta di uno dei più antichi reperti archeologici che testimoniano la presenza ebrea in Sicilia. Quest'opera d'arte lascia pensare alla trascorsa esistenza a Siculiana di una sorta di giudecca di cui nessuno ha mai trovato traccia. Siculiana fu porto franco e quindi zona di asilo per gente, come gli Ebrei, che praticava attività a volte illecite per le quali era perseguita dalle autorità regie. La statuaria annovera una moltitudine di simulacri, così come numerose sono le raffigurazioni pittoriche sia su tela che su intonaco. Raffaello Politi affrescò la volta dell'unica navata del Santuario. Copiando l'opera della Sistina del Michelangelo, dipinse la creazione di Adamo, la creazione di Eva e la tentazione dei progenitori. Sono certamente dell'artista siracusano altre opere tra cui il Sacro Cuore e il Cristo che guarisce il cieco nato. Un autentico pezzo d'arte domina imponente la navata dalla loggia sovrastante il portale della Chiesa: si tratta del magnifico organo a canne "Vincenzo Mascioni" del 1939, che ha ritrovato il suo antico splendore a seguito di un accurato restauro dopo decenni di silenzio. Circa gli esterni, la facciata è incompleta, mancando del fastigio in stile con la parte inferiore.
 ( Testo tratto da www.terradeisicani.it  )


La Festa del SS. Crocifisso culmina con solenni festeggiamenti il 3 maggio. I fedeli già molti giorni prima del 3 maggio si recano all'antico santuario, svolgendo il tradizionale " viaggiu mpiduni" ; ovvero percorrendo chilometri a piedi scalzi, per sciogliere davanti al  Crocifisso nero la propria promessa votiva. La Statua del Crocifisso nero di Siculiana, ha una lunga storia: secondo la tradizione popolare il prezioso simulacro era diretto a Burgio. Durante il trasporto, alcuni carrettieri sostarono in una locanda, proprio nei pressi del castello Chiaramonte di Siculiana. Un cieco sedendosi sulla cassa contenente la statua, guarì miracolosamente. Ravvisando in ciò un segno divino, i siculianesi pretesero di tenersi il crocifisso: lo ottennero dopo aver vinto una singolare sfida con i burgitani.    

Per gli approfondimenti storici e artistici del Santuario del SS. Crocifisso scarica la ricerca di Alphonse Doria http://alphonsedoria.files.wordpress.com/2012/03/il-santuario-del-ss-crocifisso.pdf

0 commenti




  Calendario giornaliero delle attività dei Campi Estivi Siculiana




E' possibile partecipare ad uno più turni tra quelli indicati di seguito

1° Turno: arrivo al campo il 18 luglio - partenza il 25 luglio

2° Turno: arrivo al campo il 25 luglio - partenza il 1 agosto

3° Turno: arrivo al campo il 1 agosto - partenza il 8 agosto

4° Turno: arrivo al campo il 24 agosto - partenza il 31 agosto

N.B. Il numero dei partecipanti per ciascun turno varia da un minimo di 2 ad un massimo di 14. In caso di mancato raggiungimento del numero minimo il turno non verrà attivato.



Reportage Audio: Campi Estivi Siculiana

Condividi

 
© Sviluppo Cultura
Designed by Blog Thiết Kế
Back to top